27 aprile 2006

Cathy Berberian e i Beatles lirici

il primo suono che mi viene in mente: quello del tamburo
19° C, nuvoloso

Cosa c'entrano i Beatles con la musica lirica? Apparentemente nulla...ma l'incontro c'è stato.
Nel programma radiofonico "Storyville" hanno parlato di Cathy Berberian e del suo insolito album "Beatles Arias".
La Berberian fu una cantante unica nel suo genere. Riuscì a fare una saggia e riuscita commistione di musica "leggera"
(perfino jazz) e lirica dalla metà degli anni '60.
Incurante dello
scandalo che avrebbe causato (una cantante lirica che prestava attenzione a canzonette?! Inaudito!), registrò dal vivo l'album "Beatles Arias": arrangiamenti barocchi di alcune celebri canzoni dei Fab Four.
Lo scopo della Berberian era musicalmente rivoluzionario: voleva fare in modo che
tutti potessero apprezzare i Beatles, togliendo le barriere che dividono la musica colta dalla musica erroneamente considerata di bassa qualità.
L'originale album ebbe successo e oggi come oggi è disponibile sottoforma di cd. Una grande versatilità e una buona dose di anticonformismo in chiave barocca. Ascoltatelo.

5 commenti:

ape ha detto...

lo ascolterò, stanne certa.
poi ti dirò le mie impressioni.

miss piperita ha detto...

Ok! Io ho sentito alcuni brani durante la trasmissione. Da tenere presente che le canzoni vengono trattate come veri e propri brani lirici. A me ha fatto una strana impressione ascoltare "Yesterday"! Però mi è piaciuta.

Ulisse ha detto...

Dello stesso "genere":
Peter Breiner, [i]"Beatles go baroque"[/i].

Molto carino! La canzone [i]Michelle[/i], strutturata come una fuga seicentesca, mi ha lasciato a bocca aperta. E il clavicembalo faceva il charleston! Incredibile.

Chissà come mai va tanto il barocco, in questi interessanti esperimenti!

miss piperita ha detto...

Ne avevano parlato su Dispenser, vero? :-)

Io non sono riuscita a trovare quest'album :-(

Ulisse ha detto...

Proprio su Dispenser!

Gran programma.